Sistema di ricarica senza fili: novità dal CES 2017

ricarica senza fili

In casa Energous se ne parla ormai da parecchio tempo, ma finora, per quanto riguarda la sua innovativa – e a tratti avveniristica – tecnologia “WattUp”, siamo sempre rimasti nella più pura teoria.

Questo fino a pochi giorni fa: dal CES 2017 di Las Vegas sono infatti in arrivo interessanti novità per quanto riguarda la “creatura” dell’azienda californiana.

Scegliere il conto deposito migliore: ecco come fare

conto deposito migliore

Individuare il miglior conto deposito? E’ sicuramente il sogno di tutti i nostri lettori che, in questo momento, si stanno domandando quale sia il prodotto in grado di massimizzare al meglio i propri investimenti, e cercare in tal modo di raggiungere in modo sicuro e senza rischi la migliore soddisfazione per i propri risparmi.

Eppure, la risposta alla domanda di individuazione del miglior conto deposito è ben più complessa di quanto possano immaginare coloro che, in realtà, puntano tutto sul tasso di interesse

Forex: community e broker italiani

broker italiani

Negli ultimi tempi, anche qui in Italia, è aumentato notevolmente il numero dei luoghi di raduno virtuali all’interno dei quali è possibile scambiarsi opinioni e pareri sul forex, il gigantesco mercato delle valute raggiunto ogni giorno da una quota crescente di nuovi investitori.

Viene però da farsi una domanda: i rumors che si vengono a creare in questa community italiana del forex sono utili davvero? Il trading online diventa davvero più facile? Cerchiamo di capirlo insieme.

Azioni o obbligazioni: su cosa investire?

Azioni o Obbligazioni

Una delle prime decisioni, se non la primissima, che ogni buon investitore deve prendere all’inizio della propria carriera è quella che sembra anche la più banale: su cosa bisogna investire? Qual è il miglior investimento in quel determinato periodo?

Al di là dell’esperienza e dei consigli dei professionisti, la scelta resta in ogni caso personale e tutto dipende dalla propria propensione al rischio.

Lavoro: i giovani dicono no alle aziende poco digitalizzate

lavoro giovani nel digitale

Grandi dimensioni e alto livello di digitalizzazione: questi i requisiti dell’azienda perfetta in cui lavorerebbero volentieri i ragazzi della cosiddetta “Z Generation”, quelli nati nella seconda metà degli anni ’90 e pronti ormai ad entrare nel mondo del lavoro.

Pronti certo, ma con aspirazioni molto alte, forse troppo, vista soprattutto la fase storica che stiamo vivendo e le enormi difficoltà che si continuano a riscontrare sul fronte dell’occupazione giovanile. Nonostante tutto ciò, i giovani “Z” non paiono disponibili ad accettare qualsiasi tipo di lavoro, specie se si tratta di Pmi o, più in generale, di aziende che non utilizzano le nuove tecnologie.

Salute: nasce il Centro studi per lo studio dei disturbi alimentari

studio disturbi alimentari

Tra le minacce alla nostra salute in più forte crescita degli ultimi decenni, quella rappresentata dai disordini del comportamento alimentare è sicuramente ai primi posti.

I numeri parlano tristemente chiaro: sono 3 milioni gli italiani che soffrono di anoressia o bulimia, 2 milioni dei quali adolescenti. Il 95% dei pazienti sono donne, ma il numero degli uomini colpiti è in deciso aumento.